bollette

Il Caro Bollette, l’Aborto e la Brigata (con Silvana De Mari)

Insieme alla dott.ssa Silvana De Mari analizziamo le sfide del governo Meloni. Giorgia Meloni avrà mano libera nelle scelte o sarà condizionata dalla Ue e dall’agenda Draghi? Crisi energetica: La Germania fa da sé e vara un piano da 200 miliardi. Crosetto lo ha definito un atto, preciso, voluto, non concordato, non condiviso, non comunicato, che mina alla radice le ragioni dell’Unione. Può essere l’inizio della fine per la Ue? L’Occidente non riconosce il referendum che si è svolto nel Donbass definendolo una farsa ma gli abitanti del Donbass sono russofoni. Il sabotaggio del Nord Stream può essere considerato un attacco all’economia tedesca? Nella terza parte cambiamo argomento concentrandoci su aborto e battito cardiaco dell’embrione, in particolare Fdi ha dichiarato che non toccherà la legge 194 che prevede, tra le altre cose che: “Lo Stato, le regioni e gli enti locali promuovono e sviluppano i servizi sociosanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che l’aborto sia usato ai fini della limitazione delle nascite”. Per la candidata democratica in Georgia, Stacey Abrams, a sei settimane l’embrione non ha battito cardiaco, bensì «un suono fabbricato per controllare il corpo delle donne». Nella parte finale dell’intervista la dott.ssa presenta l’associazione da lei fondata: “La Brigata per la difesa dell’ovvio”.

 

 

Clicca per valutare questo post

Media dei voti: 5 / 5. N. Voti: 1

Nessun voto presente per questo post , puoi essere il primo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.