27-11-2020 IO VI ACCUSO! (D’Urso, Signorini, De Filippi, Marcuzzi)

Una lettera di accusa senza appello alle icone della TV spazzatura ma anche una appassionata difesa dei valori, della cultura, dell’educazione e dell’etica che con le loro trasmissioni hanno cancellato. L’autore è Marco Galice, insegnante di professione.
 
Aiutaci a sostenere le spese legali contro la censura di youtube, dona ora per la libertà di tutti. https://www.paypal.me/InformalTV https://www.informaltv.it/donazioni/
 
GUARDA VIDEO ESCLUSIVI SUL NOSTRO SITO  E ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER: https://www.informaltv.it/
ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM: https://t.me/MatteoDemicheliInformalTV
 
Contatti: informaltvredazione@gmail.com
 
Le nostre pagine:
https://www.informaltv.it/
https://t.me/MatteoDemicheliInformalTV
www.youtube.com/channel/UCobXnhvjLiGPL9fZNuuQjoQ
www.facebook.com/infOrmalTVinformazioneindipendente/
https://twitter.com/INFORMALTV1
https://sfero.me/users/me
https://vk.com/informalTV
https://sharknews24.org/InformalTV
https://sharknetwork24.com/InformalTV
 
FONTI:
https://www.maurizioblondet.it/io-vi-accuso/

Clicca per valutare questo post

Media dei voti: 4.4 / 5. N. Voti: 13

Nessun voto presente per questo post , puoi essere il primo !

+12

7 thoughts on “27-11-2020 IO VI ACCUSO! (D’Urso, Signorini, De Filippi, Marcuzzi)

  1. Negli ultimi 25 anni, destra e sinistra hanno fatto a gara per chi demolisse di più: lo stato sociale quindi i diritti dei lavoratori del privato, la sanità e la stratificazione dell’economia in quasi tutti i settori. Il problema è che il popolo dimentica presto e la politica ha letteralmente comprato tutte le istituzioni ed in generale tutta la stampa. Questa seconda repubblica ha distrutto l’italia. E con il voto non cambierà mai niente perché è tutto il sistema corrotto. Come fare per cambiare il sistema? Non c’è altra via che la rivolta sociale. Ma ciò non accadrà finché la maggior parte dei cittadini avrà un primo e secondo a tavola tutti i giorni.

    +5
  2. Vogliono distruggere i nostri valori morali , le nostre tradizioni, i nostri principi e la nostra
    cultura , la nostra religione ,il nostro patriottismo, la nostra sensibilità.
    Avendo perso così quanto ci distingue
    dagli esseri inferiori , assumeremo ai loro occhi , il valore di un animale docile e sottomesso.

    +2
  3. Ciao a tutti, un ringraziamento per il lavoro che state svolgendo. E’ sotto gli occhi di tutti
    che questo gran Reset si sta perfezionando. Dispiace immensamente vedere le nuove generazioni e non, rassegnate all’ indottrinamento ed all’analfabetismo. Pare che il vecchio piano Kalergi prenda vigore dopo un secolo. Quando gli Stati verranno soppiantati dagli Imperi finanziari e tecnologici che vi censurano e verrà imposta una moneta privata, solo allora, forse, la coscienza umana troverà la strada per ribellarsi.

    +1
  4. Bravissimo insegnante Anch’io ho cercato di trasmettere valori oltre all’inglese che insegnavo. I miei allievi lo hanno capito e ancora dopo tanti anni mi adorano. Questa lettera va pubblicata su tutti i quotidiani ecc
    affinché i genitori se li hanno possano rendersi conto del baratro che si apre davanti ai loro figli

    +2
  5. Vorrei sapere se possibile chi scrive i gossip sul mio samsung.vorrei che fosse incluso lo spazio x 1 mio commento
    Grazie

    0
  6. VERISSIMO quello che ha scritto l’insegnante, sono anche testimone dei casi…Questi signori della TV specie L’Alfonso, che hanno creato la moda del partito dei GAY con le nutrite variazioni e sfumature del settore! continuamente promuovono correnti e schiere dei UOMINI MORBIDI e RIDICOLI…con le labbra a canotto, rasati… Con volgari espressioni o con la dimostrazione della vita da “favola” ma falsa, dei GAY, non fanno altro che, con questa moda degli IBRIDI, diminuire la voglia di essere uomini dei giovani. Per mancanza dei maschi anche le ragazze tendono a diventare lesbiche o IBRIDE…Grazie anche a MEDIASET che per fare ODIENS rischia di rovinare una intera generazione di ragazzi. IRI

    +1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *